Notizie
Paul Colombani

Ci ha lasciati Geneviève Moracchini-Mazel


Geneviève Moracchini-Mazel è deceduta il 14 febbraio 2014. Il funerale si è svolto il 17 febbraio nella chiesa San Pancrazio di Castellare di Casinca.


Geneviève Moracchini-Mazel (foto ADECEC)
Geneviève Moracchini-Mazel (foto ADECEC)

Dopo una prima visita a Mariana nel 1951, si era laureata in Storia dell'arte e archeologia all'Università di Parigi (Sorbona) nel 1958. Si era dedicata allora alla ricerca eseguendo scavi alla Marana e in altri siti dell'isola mentre preparava la sua tesi di Dottorato di Stato sulle  chiese romaniche di Corsica. La tesi secondaria trattava dei monumenti paleocristiani di Corsica (per gli amici italiani precisiamo che allora questi lavori, molto più impegnativi dell'italiana tesi di laurea, erano richiesti per l'ottenimento di una cattedra di professore ordinario nelle università). I risultati di queste ricerche furono pubblicati in un libro ormai famoso: Les églises romanes de Corse - Les monuments paléochrétiens de la Corse. (Bibliothèque des Cahiers archéologiques). Parigi. Klincksieck. 1967. Nel 1972 sarà la volta di Corse romane, 37° volume della collana  « Zodiaque ».
 Geneviève Moracchini-Mazel proseguì le sue ricerche e fu cofondatrice dell'associazione "Les amis de Mariana" (dal 1966) e della FAGEC (Fédération d’ Associations et Groupements pour les Etudes Corses, fondata nel 1970). Ricordiamo che allora non esisteva l'Università di Corte. Fu un'instancabile animatrice culturale. La Corsica le deve molto.