A Viva Voce

Alcuni uomini e alcune donne di Corsica, premurosi del rinverdimento della lingua dotta dei nostri antenati hanno deciso di pubblicare questa rivista in lingua italiana. Essa è un nostro retaggio e un puntello per mantenere viva la lingua còrsa.
Forum

L' "Usu Còrsu" di Pascal Marchetti; un bel libro che tutti dovremmo avere.

 Maurizio per la nostra Lingua
Domenica 15 Luglio 2012

Stampa versione
[Ignorare]
Da qualche giorno ho finalmente in mano la mia copia de "L'Usu Còrsu" del Prof. Pascal Marchetti e devo dire, anche se il mio non è il giudizio di un linguista ma quello di un semplice lettore, che è proprio un bellissimo libro.

L'Autore, come spiega bene in quarta di copertina, ha voluto compiere prima di tutto un'opera di ricerca e conservazione, realizzando una specie di "inventario" della Lingua Corsa più autentica da tramandare ai suoi conterranei, nel momento in cui questa rischia di snaturarsi o addirittura di scomparire. 
In secondo luogo, ha voluto metterla a confronto con le due lingue ufficiali che si sono avvicendate in Còrsica, quella storica, l'italiano e quella attuale, il francese.
 
Un libro che è quindi prima di tutto dedicato ai Còrsi, che dovrebbero tutti tenere in biblioteca una copia di questa vera e propria miniera di vocaboli, verbi, espressioni, detti e proverbi della loro bella lingua ma anche un utilissimo strumento per gli Italiani e per chi, sull'isola come sul continente, parla e scrive prevalentemente od esclusivamente in francese.

L'opera è infatti strutturata come un dizionario còrso-italiano-francese che, tralasciando intenzionalmente la terminologia tecnico-scientifica e le parole artificiosamente introdotte nel còrso, si rivela interessantissimo e fondamentale per una conoscenza approfondita della lingua isolana nel suo uso quotidiano e più schietto.

Come italiano ho apprezzato molto il fatto che le parole còrse non vengono solo tradotte nella mia lingua ma anche illustrate nel loro uso corretto, con una particolare attenzione per i "faux-amis". Per esempio, con la traduzione del termine còrso "caldana" in "sorgente termale", viene opportunamente ricordato che in italiano l'identica parola ha un significato diverso.

Devo dire che anche nella pratica il dizionario si è rivelato molto efficace. L'ho subito usato per tradurre la bella favola natalizia "A stella di i pastori" che ho trovato sul sito e devo dire che l'unica parola che non sono riuscito a trovare è "jagheri" ma, visto che "abbaghionu arrabbiati" ho concluso che non possono essere che ... cani! 
Uno strumento ottimo dunque. Proprio quello che serve per apprezzare una lingua molto bella e, come spesso accade agli idiomi di origine locale e familiare, particolarmente espressiva.

Per quanto riguarda i temi cari a questo sito, devo dire che è molto interessante la lettura delle due introduzioni, in italiano e francese in cui, oltre a ribadire la fondamentale influenza del toscano nella formazione dell'idioma isolano - in contrasto con chi vede nel còrso una lingua sviluppatasi autonomamente dal Latino - l'Autore lamenta come tanti suoi compatrioti ignorino che molte parole còrse oggi dimenticate, specialmente dai giovani, sono ancora in uso e ben vive nell'Italiano, seppure a volte in forma similare o ambiti particolari. "Di qui la possibilità per i còrsi" - afferma Il Prof. Marchetti - "di rinsaldare e aggiornare il loro idioma mediante la conoscenza di quella che Pasquale Paoli chiamò nel suo testamento 'la lingua materna dei miei nazionali'. La quale, pur priva delle antiche prerogative, è ancora l'interprete della storia e della cultura dei còrsi, oltre ad essere lo strumento di comunicazione con sessanta milioni dei loro immediati vicini."

Convinzione su cui torna riaffermando: "Si en plus du francais que désormais ils savent tous pratiquer, les Corses entendent conserver dans l'Europe leur physionomie linguistique, et réactiver autant que faire se peut l'usage de leurs vernaculaires mis a mal par la non-transmission héréditaire, si au-delà ils prétendent parvenir à un bilinguisme authentique et opérant, il leur sera indispensable de recouvrer la maîtrise de leur langue historique, clé de leur culture en même temps qu'expression d'une civilisation illustre, et instrument d'échanges dans l'aire économique où ils se trouvent placés."

Interessanti anche la citazione di alcune per me sorprendenti affermazioni  di intellettuali francesi come Alain Peyrefitte ( "L'enseignement du corse doit s'appuyer sur l'italien..." ) e Bernard Poignant ("... il faut dans cette ile enseigner le corse et aussi l'italien ...") e la chiarissima, risolutiva distinzione che l'Autore fa tra l'essere italiani in senso statale-nazionale e il sentirsi "culturalmente" italiani.

Concludendo, l'"Usu Còrsu" è un opera che consiglio caldamente a tutti e che dovrebbe essere più conosciuta, specialmente in Italia, (dove però temo che il titolo potrebbe risultare un po' fuorviante per chi cerca un "dizionario"). 
Sarebbe bello che in ogni aeroporto o stazione di traghetti da cui si parte o si arriva in Corsica si trovasse, magari anche in versione tascabile, questo vocabolario veramente indispensabile. 

Penso poi che se un giorno il Prof. Marchetti avrà voglia e, soprattutto, il tempo di fare alla sua terra un altro prezioso regalo come quello che già le ha fatto, un vocabolario stavolta dall'italiano al còrso, i suoi conterranei potrebbero tornare a leggere direttamente, senza la mediazione del francese, gli scritti dei loro avi e le preziose testimonianze storiche lasciate da Pasquale Paoli, "il Padre della Patria" e dai tanti scrittori, poeti, storici, religiosi che hanno dato lustro alla Corsica.
 MERCEDES D'ONOFRIO
Mercoledi 5 Settembre 2012

Stampa versione
[Ignorare]
MI PIACEREBBE SAPERE COME REPERIRE QUESTO LIBRO VISTO CHE ANCH'IO SONO MOLTO INTERESSATA ALLA LINGUA CORSA. SONO ANNI CHE CON MIO MARITO E MIEI FIGLI ANDIAMO IN CORSICA ED OLTRE AD APPREZZARE MOLTO I CORSI SONO CURIOSA DI IMPARARE IL LORO IDIOMA CHE TROVO INTERESSANTE E AFFASCINANTE.GRAZIE SIN D'ORA E A PRESTO
 Maurizio per la nostra Lingua
Mercoledi 5 Settembre 2012

Stampa versione
[Ignorare]
Gentile Signora D'Onofrio,

in un'altra " discussione" presente su questo stesso forum intitolata "esiste un dizionario còrso-italiano italiano-còrso?" ho spiegato come mi sono procurato questo bel libro e un altro interessante dizionarietto tascabile scritto dallo stesso autore.

Comunque, per non farle perder tempo, Le dico che l'ho comprato via internet sul sito www.amazon.fr. Dopo una rapida registrazione e seguendo delle istruzioni molto facili, ho perfezionato l'acquisto pagando con carta di credito ed ottenendo l'articolo in tempi brevi, a mezzo corriere e con spese di spedizione più che ragionevoli.

Le consiglierei di fare come me e di non usare la sua carta di credito "normale" ma una di quelle prepagate. È più sicuro. Io per esempio mi trovo benissimo con la Postepay di Poste Italiane. Ci verso sopra la cifra che devo spendere (la ricarica costa solo 1,00 €.) e il gioco è fatto. Oltre tutto è legata al circuito VISA che è accettato in tutto il mondo. Finora non ho avuto difficoltà di nessun tipo. 
Ci sarebbe anche Paypal ma per farne uso bisogna comunque comunicare dei dati sensibili relativi ad una carta, prepagata o no, o ad un conto.

In un primo tempo avevo cercato il libro anche sul sito www.fnac.fr. Mi avevano risposto che era temporaneamente indisponibile. Qualche giorno dopo aver ricevuto il volume da Amazon mi è però arrivato via mai l'avviso che anche su quel sito il titolo era nuovamente acquistabile. 
Come vede non dovrebbero dunque esserci grandi difficicoltà nel reperirlo.

Per quanto riguarda il contenuto di questa bella opera la rimando alla entusiastica, quanto dilettantesca, "recensione" che ne ho fatto più sopra.

Sono contento che Lei sia approdata su questo sito. È realizzato da persone serie e preparate: intellettuali, scrittori, storici ed italianisti di rango, a cominciare dal Direttore Prof. Colombani, Professore emerito di Lingua e Cultura italiane presso l'Università di Nantes.

Se, dopo aver trovato il libro, avrà voglia come spero di tornare su queste pagine virtuali, potrà conoscere anche l'appassionata "battaglia" culturale portata avanti dal gruppo di "A Viva Voce" a favore di un recupero da parte dei còrsi delle loro antiche radici e dell'italiano, antica lingua storica amministrativa, di cultura, letteraria e religiosa dell'isola, per il valore intrinseco che queste hanno ma anche in funzione di sostegno al faticoso affermarsi dell'idioma corso come lingua nazionale, in un contesto che lo vede solo contro lo strapotere della cultura e della lingua francesi.

Intento che viene perseguito dalla Redazione e dai suoi collaboratori e articolisti con criteri di assoluta apoliticità e con argomentazioni storiche e linguistiche rigorosamente ineccepibili e, per quanto mi riguarda, estremamente condivisibili, 

Credo che tutti gli italiani amanti della Còrsica, della sua cultura e della sua lingua, specialmente quelli che, come Lei, le conoscono bene, dovrebbero sostenere e far conoscere il più possibile questo sito, con passione ma anche con quella discrezione e quella prudenza che degli stranieri come noi devono avere accostandosi a temi, come quello della lingua e dell'identità, in Còrsica molto sentiti ma per certi versi anche molto "delicati".

Rimanendo a Sua disposizione per qualsiasi altra informazione relativa all'acquisto dell'"Usu corsu", spero di ritrovarla spesso su questo forum.

Mi faccia sapere come è andata e, soprattutto, buona lettura!

Cordiali saluti

Maurizio






 LEONI
Sabato 20 Aprile 2013

Stampa versione
[Ignorare]
Buonasera!

Bel articolo! Molto interessante! Ho conosciuto il signore Marchetti come profesore di corso a Parigi tanti anni fa. Un uomo colto, incomparabile ed indimenticabile di gentilezza ed'intelligenza! Che fortuna che ci siano delle personne come lui in Corsica affinchè che noi in corsi non dimentichiamo mai i nostri radici.
Ci siamo capiti subito, parlavamo la stessa lingua a proposito di quello che ci insegnava per quanto riguarda la Corsica ed il suo profondo ed indissolubile legame coll'Italia!

Sinceri saluti


Il tuo nome :


La tua e-mail :
 (non pubblicato)


Messaggio
Tag incastono   Annullare
La Sua video sarà pubblicata sotto il Suo post.